Innovation Research Analyst – Progetto CTE COBO

Innovation Research Analyst – Progetto CTE COBO

Descrizione della posizione

Almacube è alla ricerca di un Innovation Research Analyst che possa supportare le Business Unit coinvolte nello sviluppo di una fase del Progetto CASA DELLE TECNOLOGIE EMERGENTI – CTE COBO – CUP F39I22001840004 – PSC MISE 2014-2020 in cui Almacube è coinvolta.

Principali mansioni:

  • Individuare tecnologie emergenti;
  • Analizzare soluzioni innovative e identificare startup e PMI con cui collaborare;
  • Valutazione e selezione delle migliori soluzioni o tecnologie presenti;
  • Supporto al coordinamento dei programmi di venture clienting.

Requisiti:

  • Laurea specialistica in ingegneria o economia o scienze sociali, con voto di laurea non inferiore a 100/110
  • Esperienza di 1 anno Coaching e coordinamento dei programmi di Open Innovation;
  • Conoscenza base dei principi e degli strumenti del project management;
  • Ottima conoscenza del pacchetto office e in particolare di Excel e tecnologie in cloud;
  • Buona comprensione della lingua inglese scritta;

Tipo di collaborazione e inquadramento economico

E’ previsto un inserimento come Collaborazione Coordinata e Continuativa fino al 31/12/2024, eventualmente rinnovabile.
Retribuzione
17.500,00 euro lordi (in totale).

Sede di lavoro
Sedi Almacube di Bologna (con possibilità di Smart Working)

Responsabile della selezione
Francesco D’Onghia

Come candidarsi
Per candidarti invia la mail a [email protected] citando nell’oggetto “Candidatura Innovation Research Analyst ” entro il 21 febbraio 2024 (Almacube si riserva di sospendere le selezioni anticipatamente).
L’email dovrà contenere:
– Il tuo CV aggiornato e dettagliato con l’autorizzazione firmata al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 2018/101 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679

Bologna, 7 febbraio 2024

 

—————————————-

ALMACUBE SRL è soggetto partner nell’ambito del progetto CASA DELLE TECNOLOGIE EMERGENTI – CTE COBO CUP F39I22001840004 PSC MISE 2014-2020 (approvazione graduatoria con determina ministeriale del 7 gennaio 2020) con Capofila il Comune di Bologna in partenariato con altri soggetti pubblici e privati. La Casa delle Tecnologie Emergenti mira a coniugare le competenze scientifiche delle Università e dei Centri di Ricerca (pubblici o privati) con le esigenze del tessuto imprenditoriale e dei settori che si ritengono strategici al fine di aumentare la competitività dei territori.

L’obiettivo è offrire uno spazio fisico e le risorse necessarie per sviluppare idee imprenditoriali, sperimentare nuove tecnologie e trasferire le conoscenze acquisite verso quei soggetti che possono trarre particolari benefici dalle trasformazioni digitali.

Scrivici per questa posizione